giovedì 16 dicembre 2010

I tappeti Aubusson

 
 
 
Come sapete il mio blog si chiama Shabby and Charme perchè io amo lo stile Shabby Chic e il French Inspire sopra ogni altro , anche se mi piace occuparmi della decorazione di interni in generale.
Ebbene questi due stili non possono fare a meno del tappeto Aubusson, io purtroppo ho solo tappeti orientali, ma il prossimo passo sarà cambiarli tutti con degli Aubusson, li amo troppo.
 
aub9
Aubusson è un comune della Francia centrale molto piccolo, ma celebre perché tra il XVI e il XVII secolo fu uno dei maggiori centri di produzione di arazzi e tappeti.
Gli arazzi e i tappeti Aubusson, che prendono il nome proprio dalla cittadina francese, sono conosciuti in tutto il mondo, e sono tutt’ora sinonimo di prodotti pregiati e di qualità. La diffusione dei tappeti e degli arazzi in Francia risale al XVI secolo, quando l’intensificarsi degli scambi commerciali con l’Oriente portò anche in terra francese la moda di decorare le abitazioni con tappeti e arazzi. Si decise quindi di inaugurare dei laboratori adibiti alla produzione di tappeti anche in Francia, senza dover importare gli esemplari orientali. In particolare, tale compito venne affidato da re Enrico IV a Pierre Dupont, che cominciò, nei laboratori del Louvre, a realizzare tappeti seguendo le tecniche di annodatura orientali.
Come detto, uno dei principali centri di produzione di tappeti e arazzi in Francia si trovava ad Aubusson. In origine venivano realizzati prodotti ispirati ai motivi dei tappeti orientali, ma con il passare del tempo i fabbricanti di tappeti francesi acquisirono uno stile più personale. Il periodo di maggiore produttività per Aubusson, e per la Francia in generale, fu la seconda metà del XVIII secolo, quando Oudry, Boucher e Huet realizzarono arazzi e tappezzerie caratterizzati da disegni pastorali e cineserie. Più tardi, in particolare verso il XIX secolo, si diffuse l’abitudine di riprodurre degli esemplari del passato, mentre nel secolo scorso, anche grazie all’importante contributo del pittore e disegnatore Jean Lurçat, i tappeti di Aubusson divennero prodotti di design d’avanguardia.







 
 



 
 

 
 

 
 

 
 

 
 

 
 

 
 

 
 

 
 

 
 



                                                                 firma-blog-mamma-versione-c

7 commenti:

Marzia_Sofia Salvestrini ha detto...

Bellissimisssimi Anna eh lo so ...sapessi che lotte con la Francesca...per la sua casa glieli volevo far sostituire tutti ora li ha tutti Aubusson...tutti anche i miei..purtroppo..Beh quando mi trovavo in difficoltà andavo da lei e arrotolavo un tappeto...sai perchè non ho voluto fotografare il salotto di ieri... con l' Aubusson...cavolo!!!! quello avevo deciso di non venderlo... mi ci volevo far seppellire avvolta dentro...ma il proprietario di casa mi avrebbe seppellita anche senza tappeto...sicchè...

Sesè ha detto...

Un sogno sia i tappeti che le case in cui sono collocati......
Ahhh che meraviglia!

Baci Anna ^_^
Sesè

Anonimo ha detto...

Adoro gli Abousson... io ne ho uno solo, ma lo AMOOOOOO!!! ahahhahahah!!! Bellissimo post! Grande Anna! <3

Anonimo ha detto...

grrrr... ho dimenticato di firmarmi.... il post anonimo è il mio.... argh.... GRAZIA MAIOLINO e chi sennò??? grrr

Diana (Apple pie, love for details) ha detto...

Io li adorooooo!
Ne ho uno antico che mi è stato regalato dai miei suoceri e se penso che è ancora nella vecchia casa imballato mi vien da piangere...ah, ma per Natale lo colloco nella casa nuova, si si..dopo aver visto queste foto mi è venuta una gran nostalgia!

Anonimo ha detto...

Belli, bellissimi, strabelli!!!!!!!!!! Li adoro, anche io ho in progetto di sostituire i miei...quando si potrà...perchè in effetti gli aubusson sono tutta un'altra cosa con lo shabby...
Gigia66

Anonimo ha detto...

E' vero... le foto delle ambientazioni sono fantastiche e pensare che ora possiamo scegliere on-line il nostro tappeto aubusson è fantastico... suggerisco http://www.tappeti.it/persianshop/ns.asp?wci=deptlist&lng=1040&cur=3057&did=8&sr=0

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails